Registrazione Contratto di Locazione / Comodato

Registrazione Contratto di Locazione / Comodato

36.00 IVA Inclusa

(1 recensione del cliente)

Richiedi in pochi secondi la registrazione del contratto di locazione o del contratto di comodato d’uso, riceverai il documento registrato sul tuo pc.

Totale opzioni aggiuntive:
Totale dell'ordine:
Seleziona fileTrascina qui il file

Descrizione

Registrazione contratto di locazione e comodato d’uso

Quali sono i contratti che possono essere registrati

Tutti gli accordi legali, che regolano l’affitto o la conduzione di un immobile possono essere sottoposti alla registrazione del contratto. Esistono diverse formule contrattuali previste dalla legge ad ogni contratto è stato attributo, ai fini fiscali, un codice identificativo: 

– L1 Contratto di locazione ad uso abitazione
– L2 Affitto agevolato a canone concordato (tassazione al 10%)
– L3 Locazione di immobile ad uso abitazione soggetto ad IVA
– L4 Locazione finanziaria di immobile ad uso abitazione
– S1 Locazione di immobile ad uso diverso da abitazione
– S2 Locazione di immobile ad uso strumentale (soggetto ad IVA)
– S3 Locazione finanziaria di immobile diverso da abitazione
– T1 Affitto di fondo rustico
– T2 Affitto di fondo rustico agevolato
– T3 Affitto di terreni e aree non edificabili, cave …
– T4 Affitto di terreni edificabili e non ad uso parcheggio (soggetto ad IVA)

Quali documenti bisogna fornire per richiedere la registrazione di un contratto

È necessario inviare la copia del contratto di cui vuoi ottenere la registrazione.

Contratto di affitto

Tassazione del contratto di affitto

Riguardo il regime di tassazione di contratti di locazione il contribuente può scegliere due diverse opzioni:

  • i contratti stipulati con regime ordinario sono soggetti alla tassazione Irpef per l’importo del canone annuo decurtato del 5% oltre al costo determinato delle imposte di registro e di bollo.
  • un contratto con il regime della cedolare secca offre l’agevolazione di una riduzione delle imposte al 10 % per contratti a canone concordato (o calmierato) e 21 % in tutti gli atri casi (canone libero, affitti brevi, casa vacanza). Questa opzione prevede l’esenzione dell’imposta di registro, l’imposta di bollo e l’Irpef.  Altri agevolazioni sono spiegate nella “Guida all’affitto agevolato“.

Come calcolare l’imposta di registro

I contratti di locazione a canone concordato hanno una agevolazione che consiste nella riduzione del 30% della base imponibile sulla quale calcolare l’imposta. Per i contratti a canone libero invece valgono le seguenti regole:
– abitazioni: 2% del canone annuo moltiplicato per le annualità
– fabbricati strumentali: 1% del canone annuo
– tutti gli altri casi: 2% del canone annuo moltiplicato per le annualità
– fondi rustici: 0,50% del canone annuo
Sull’importo della cauzione non è dovuta l’imposta di registro.

Se hai qualche dubbio chiama lo 02 006 18 333 oppure contattaci 24/24

Contratto di comodato d’uso

Sono previste agevolazioni fiscali con il contratto di comodato?

È prevista una agevolazione TASI e IMU pari al 50% delle imposte sugli immobili concessi in comodato d’uso ad un parente stretto che utilizzi l’immobile come prima abitazione. Per accedere all’agevolazione è necessario che il contratto di comodato sia regolarmente registrato.

Come avviene la registrazione del contratto

Per la registrazione del contratto è necessario compilare un apposto modello in duplice copia nel quale vengono indicati i dati dei soggetti interessati (comodante e comodatario), quelli del soggetto che richiede la registrazione e i dati catastali dell’immobile, cioè quelli si trovano sulla visura catastale. È importante specificare il codice “tipologia atto” che identifica il tipo di richiesta: “nuova registrazione”, “proroga”, “cessazione” o “risoluzione anticipata”. Per non incorrere in sanzioni, il contratto deve essere registrato entro 20 giorni dalla stipula, depositando all’Agenzia delle Entrate due copie del contratto e la ricevuta di pagamento delle imposte.

Per la registrazione di atti diversi dalle locazioni (comodati, preliminari, verbali di assemblea etc), al termine del periodo emergenziale (Covid-19) il richiedente è tenuto a presentare gli originali presso l’ufficio in cui è stato registrato l’atto. 

Quali sono le imposte per registrare un contratto di comodato

Imposta di registro fissa in 200,00 € (cod. tributo 109T) oltre l’imposta di bollo pari a 16,00 € ogni 4 facciate del contratto (il bollo deve essere conteggiato al doppio poiché vanno registrati due originali del contratto).

A chi spetta la registrazione del contratto di comodato

Per quanto riguarda il contratto di comodato, a differenza di quello per l’affitto, la legge non prevede che il pagamento sia ripartito al 50% tra proprietario (comodante) e conduttore (comodatario), ma ritiene entrambi i soggetti coobbligati. Significa che qualora non venisse effettuato il pagamento dell’imposta di registro, il fisco potrà rivalersi su entrambi i soggetti addebitando inoltre le sanzioni per il tardivo o mancato adempimento. Il consiglio è di attribuire le spese di registrazione a chi trae maggior vantaggio dal contratto che vi accingete a stipulare.

È possibile trasferire la residenza presso un immobile detenuto in comodato?

È possibile richiedere il trasferimento di residenza presso una abitazione detenuta in comodato, presentando al comune il contratto regolarmente registrato.

Durata del contratto di comodato

La durata del contratto può essere prestabilita liberamente dalle parti poiché non vi sono limiti imposti dalla legge.

Metodi di pagamento PraticheCasa.it

Diversi i metodi per pagare ed acquistare sul nostro sito:
– VISA
– MASTERCARD
– AMERICAN EXPRESS
– PAYPAL
– MAESTRO
– BONIFICO

Se hai qualche dubbio chiama lo 02 006 18 333 oppure contattaci 24/24

Domande frequenti

È obbligatorio registrare un contratto?
Secondo la legge devono essere obbligatoriamente registrati dall’affittuario (conduttore) o dal proprietario (locatore) tutti i contratti di locazione e affitto di beni immobili.

Per quali contratti non è obbligatoria la registrazione?
Non c’è obbligo di registrazione per i contratti che non superano i 30 giorni complessivi nell’anno. La registrazione dei contratti di locazione deve avvenire entro 30 giorni dalla data di stipula o dalla sua decorrenza, se anteriore.

Come si  effettua la registrazione di un contratto di locazione e di comodato?
La registrazione del contratto si deve richiedere agli Uffici dell?Agenzia delle Entrate, è possibile delegare un professionista.

È obbligatoria la certificazione Energetica?
I contratti di locazione devono contenere una clausola con la quale il conduttore dichiara di aver ricevuto le informazioni e la documentazione relativa all’attestazione della prestazione energetica dell’edificio (APE). La copia dell’APE deve essere, inoltre, allegata al contratto, fatta eccezione per i casi di locazione di singole unità immobiliari (Dl 145/2013).

Per quali contratti scatta l’obbligo della registrazione?
Tutti i contratti di locazione devono essere registrati, ad eccezione di quelli brevi, per periodi inferiori a 30 giorni.

Quali documenti bisogna fornire per richiedere la registrazione di un contratto?
Devi inviarci una copia del contratto, oltre a nome, cognome e codice fiscale del richiedente.

È possibile registrare un contratto di comodato?
Si!

È consigliabile registrare un contratto di comodato?
Un contratto registrato fornisce ufficialità al contratto che può essere esibito nel caso si volesse ottenere la residenza nell’abitazione, aprire una attività commerciale etc. Inoltre per le abitazioni concesse in comodato è possibile ottenere agevolazioni fiscali su IMU e TASI.

Quanto costa la registrazione di un comodato?
Per la registrazione del contratto di comodato si deve versare l’imposta di registro fissa in 200,00 € (cod. tributo 109T) e l’imposta di bollo pari a 16,00 € ogni 4 facciate del contratto.

A chi spetta la registrazione del contratto
Per quanto riguarda il contratto di comodato non vi sono vincoli di legge, sono entrambi in solido obbligati.
Per il contratto di affitto il pagamento deve essere ripartito al 50% tra proprietario e conduttore.

Con un contratto di comodato posso ottenere la residenza?
Si, a condizioni che il contratto sia regolarmente registrato.

1 recensione per Registrazione Contratto di Locazione / Comodato

  1. vincenzo paparo

    Sempre pronti e precisi e molto professionali, bravi!

Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Call Now ButtonCHIAMA ORA!