CIL Comunicazione Inizio Lavori

burocrazia, burocrazia 0, cil, cil comunicazione inizio lavori, comunicazione inizio lavori, comunicazione inizio lavori online, geometra, immobili, immobiliare, ingegnere, pratiche casa, pratiche edilizie, pratichecasa, servizi tecnici, servizi tecnici immobiliari, ufficio tecnico

CIL Comunicazione Inizio Lavori

220.00 IVA Inclusa

La CIL è la comunicazione inizio lavori obbligatoria prima di iniziare i lavori di modesta entità.

Totale opzioni aggiuntive:
Totale dell'ordine:

Descrizione

CIL Comunicazione Inizio Lavori Richiedi Online

La CIL Comunicazione Inizio Lavori, è obbligatoria prima di avviare lavori che rientrano in queste categorie:

a) montaggio di opere ad uso temporaneo che verranno rimosse entro un termine non superiore a novanta giorni;
b) le opere di pavimentazione e di finitura di spazi esterni, anche per aree di sosta, compresa la realizzazione di intercapedini interamente interrate e non accessibili, vasche di raccolta delle acque;
c) il montaggio di pannelli solari, fotovoltaici e termici senza serbatoio di accumulo esterno, a servizio di edifici esistenti o su loro pertinenze;
d) realizzazione le aree sportive e attrezzate senza fini di lucro e gli elementi di arredo delle aree pertinenziali degli edifici;
e) le modifiche interne di carattere edilizio sulla superficie coperta dei fabbricati adibiti a esercizio d’impresa, oppure le modifiche della destinazione d’uso dei locali adibiti a esercizio d’impresa.

Una volta ultimati i lavori, il proprietario deve presentare al Catasto la pratica per l’aggiornamento delle modifiche effettuate. Se l’intervento ha modificato il classamento dell’immobile (stato, consistenza, classe, categoria), sarà necessaria la denuncia di variazione catastale e la nuova planimetria.

Per qualunque necessità o quesito puoi contattarci telefonicamente, via chat o e-mail 24/24.

Quali informazioni contiene la CIL

Sul documento CIL bisogna indicare il nome e recapiti del titolare dell’intervento, i dati catastali dell’immobile, una descrizione dei lavori da effettuare e il nome del tecnico incaricato. 

Il progettista deve descrivere descrivere che tipo di lavori verranno svolti e asseverare sotto la propria responsabilità che i lavori descritti e rappresentati con il progetto sono compatibili con lo strumento urbanistico comunale e con le normative vigenti in materia sismica, energetica e sanitaria.  

Quali documenti si devono allegare alla pratica CIL

La pratica CIL deve essere corredata oltre che dalla domanda, da alcuni documenti obbligatori, ossia: 

  • documento di identità della persona che effettua la comunicazione
  • ricevuta di pagamento dei diritti di segreteria e in alcuni casi dell’oblazione
  • notifica per l sicurezza (solo nei casi previsti
  • relazione tecnica a firma del progettista
  • progetto e altri elaborati tecnici
  • durc dell’impresa che realizza i lavori

Domande frequenti

Come viene svolto il servizio?
Un nostro operatore prende in carico il tuo ordine e attiva la procedura operativa per la CIL. La pratica viene gestita da un tecnico abilitato (ingegnere, geometra o architetto) con esperienza nella gestione di pratiche edilizie e progettazione. Viene predisposta a CIL e notificata al comune di competenza.

Cos’è la CIL?
E’ la Comunicazione Inizio Lavori obbligatoria per determinate categorie di lavori e si presenta al comune di competenza.

Dopo la presentazione della CIL quanto tempo devo aspettare per iniziare i lavori?
I lavori possono iniziare immediatamente dopo che il nostro tecnico ha protocollato la CIL.

Per quali lavori bisogna presentare la CIL?

La CIL deve essere consegnata al comune prima di iniziare i lavori che riguardano:
a) il montaggio di opere ad uso temporaneo che verranno rimosse entro un termine non superiore a novanta giorni;
b) pavimentazione e finitura di spazi esterni, anche per aree di sosta, compresa la realizzazione di intercapedini interamente interrate e non accessibili, vasche di raccolta delle acque;
c) l’installazione e montaggio di pannelli solari, fotovoltaici e termici senza serbatoio di accumulo esterno, a servizio di edifici esistenti o su loro pertinenze;
d) la realizzazione le aree sportive e attrezzate senza fini di lucro e gli elementi di arredo delle aree pertinenziali degli edifici;
e) le modifiche interne di carattere edilizio sulla superficie coperta dei fabbricati adibiti a esercizio d’impresa, oppure le modifiche della destinazione d’uso dei locali adibiti a esercizio d’impresa.
La norma che regola la materia della CIL è contenuta nel D.P.R. 380 del 2001, comma 2 dell’articolo 6

Quali dati devo fornire per richiedere la CIL?
Effettuando la richiesta del preventivo è importante compilare i campi richiesti e descrivere sinteticamente i lavori che vuoi effettuare. I documenti da inviare sono:

– Titolo di proprietà;
– Documento identità e CF;
– Concessione edilizia;
– Abitabilità;
Alcuni comuni possono richiedere ulteriore documentazione, in tal caso sarai contattato da nostri operatori.

Quali sono i costi per i diritti e bolli?
I diritti di segreteria vengono determinati con delibera da ogni comune. Verrai contattato da un nostro operatore che ti indicherà l’importo e la procedura da seguire per completare il pagamento.

Come posso pagare?
I prezzi di PraticheCasa.it sono IVA inclusa, non avrai sorprese! Per pagare puoi utilizzare diversi metodi di pagamento tra i più sicuri:
– VISA
– MASTERCARD
– AMERICAN EXPRESS

– PAYPAL
– MAESTRO
– BONIFICO BANCARIO

Per qualunque necessità puoi contattare il personale di PraticheCasa.it telefonicamente, via chat oppure con e-mail (24/24).

Call Now ButtonCHIAMA ORA!