Contratti

Contratto di locazione Online = Tutela legale e risparmio sulle tasse

I nostri professionisti studiano la contrattualistica migliore per le tue esigenze, tu ottieni risparmi fiscali e garanzie legali.

– Contratto di locazione per immobili ad uso residenziale (durata 4+4)
– Contratto con canone concordato o convenzionato (durata 3+2)
– Contratto di locazione con cedolare secca (imposta al 10%)
Registrazione di contratto di locazione

– Contratto di locazione commerciale per uffici, negozi e capannoni
– Contratto di locazione transitorio (fino a 1 anno) 
– Contratto per studenti universitari (da 6 a 36 mesi)
– Contratto ad uso turistico

Registrazione Contratto

in 2 ore

Il nostro personale effettua la registrazione del contratto

Contratto Appalto

in 3 giorni

Prepariamo il contratto per impresa e committente

Messa in Mora

in 6 ore

Ottieni la lettera per mettere in mora l’affittuario moroso

Se hai qualche dubbio chiama lo
02 006 18 333
oppure contattaci 24/24

Puoi richiedere anche l’opzione Registrazione del Contratto di Locazione al costo di € 36,60 IVA compresa (oltre imposte di bollo e registrazione). La registrazione comporta il pagamento di imposte di bollo e di registrazione, che verranno documentati. Verrai contattato da un nostro operatore che ti indicherà la procedura da seguire.

Contratti di affitto e comodato

  • Il contratto a canone libero, utilizzato per la locazione per immobili ad uso residenziale (4+4) è un contratto esente da vincoli con l’unica eccezione della durata che deve essere obbligatoriamente almeno di 4 anni più altri 4, con rinnovo automatico, salvo la possibilità del proprietario di disdetta per alcuni validi motivi previsti dalla legge, come ad esempio la vendita o la ristrutturazione generale dell’abitazione. Alla prima scadenza e quindi entro i primi 4 anni, il proprietario può notificare il diniego di rinnovo all’inquilino ma solo nei casi previsti dalla legge ex art. 3, comma 1, l. n. 431/1998 e con almeno 6 mesi di preavviso.
  • Il contratto a canone concordato o convenzionato (3+2) disciplinato dalla legge 431/1998, prevede una durata minima triennale con rinnovo automatico di altri due anni. Prevede un canone calmierato, che viene fissato per ogni comune tra le organizzazioni dei proprietari e quelle degli inquilini. Prevede vantaggi fiscali e minori imposte.
  • Quello transitorio è un contratto utilizzato per soddisfare particolari esigenze ed è regolato dal decreto interministeriale del 16 gennaio 2017, può avere una durata che può variare da un minimo di 1 mese fino ad un massimo di 18 mesi e l’esigenza deve essere chiaramente specificata e documentata.
  • Per regolare l’affitto di abitazioni a studenti universitari esiste un particolare contratto che può avere una durata compreso tra sei mesi e tre anni e prevede, alla scadenza, il rinnovo automatico, salvo disdetta dell’inquilino. Può essere stipulato da un singolo studente oppure da un gruppo di studenti. Tra gli obblighi del proprietario vi è quello di verificare la qualità di studente universitario dell’inquilino/i e di applicare un canone concordato dagli accordi territoriali, pena l’annullamento del contratto.
  • Per l’uso turistico si adotta una tipologia di contratto assoggettato esclusivamente alla normativa di cui al codice civile (artt. 1571 e ss.), esula dall’applicazione della legge 431 del 1998 pertanto gli interessati hanno libertà di concordare secondo le loro necessità.
  • L’accordo per concedere un immobile in comodato d’uso è un contratto legale che regola la possibilità di utilizzo di un immobile anche a titolo gratuito.

In tutti i casi il contratto di locazione online ha lo scopo di regolare la durata della locazione, il canone da pagare e altri aspetti del rapporto tra locatore e conduttore.